Please publish modules in offcanvas position.

sp-section-2

sp-page-title

sp-section-5

sp-main-body

Firmato il nuovo atto di concessione di Giuseppe Santoro Srl

l'incontro a Palazzo San Giorgio
Il nuovo atto permetterà il trasferimento delle attività della società a Calata Gadda e la riqualificazione degli spazi di Ponte Parodi
E' stato firmato il 7 maggio 2019 dal Presidente dell'Autorità di Sistema Portuale, Paolo Emilio Signorini, e il Presidente del Consiglio di Amministrazione di Giuseppe Santoro S.r.l, Matteo Santoro, il nuovo atto che regola la concesione venticinquennale di uno spazio di circa 11.700 mq (2.600 coperti, 2.380 scoperti e 6.750 di specchio acqueo) a calata Gadda, presso il capannone “ex Vega”, dando esecuzione a quanto stabilito dalle delibere dell’allora Comitato portuale di Genova nel dicembre 2013 e giugno 2014.

Grazie alla disponibilità dei nuovi spazi, la società Santoro potrà trovare una collocazione più idonea alle proprie attività e realizzare nei prossimi 15 mesi un piano di investimenti per oltre 1.350.000 €, sviluppando anche i servizi di manutenzione e sosta dei mezzi nautici di proprietà, in modo da migliorare la propria offerta di servizi alla comunità portuale per una corretta gestione ambientale.

“L’atto siglato oggi costituisce un importante passo in avanti per il nostro porto – ha commentato il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Paolo Emilio Signorini - Dal punto di vista amministrativo, sistemiamo un altro tassello nel quadro della ridefinizione delle concessioni pluriennali. Dal punto di vista funzionale, riprendiamo il piano di riorganizzazione degli spazi portuali, liberando le aree di Ponte Parodi, di cui è prevista la riqualificazione e la restituzione a funzioni urbane e turistiche".

Linkedin

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.