Ports of Genoa

Please publish modules in offcanvas position.

sp-section-2

sp-page-title

sp-section-5

sp-main-body

Domande ricorrenti

section-id-1521646349706

In questa pagina troverete le domande e risposte più frequenti agli argomenti di maggiore interesse.
Devo effettuare delle riprese all’interno dei bacini portuali di Genova, Prà, Savona e Vado. Quali permessi devo richiedere?

Per richiedere autorizzazione alle riprese all’interno degli scali è necessario:

Individuare la zona dove si vogliono effettuare le riprese (per visionare la piantina dei bacini di Genova, Prà, Savona e Vado è possibile consultare il sito dell’Ente www.portsofgenoa.it ai link di seguito indicati: Genova; Voltri Pra'; Savona; Vado Ligure)

Richiedere preventivamente autorizzazione al soggetto concessionario dell’area individuata il cui dettaglio si trova ai link di cui sopra

Una volta ottenuta l’autorizzazione del concessionario dell’area è necessario presentare richiesta di autorizzazione alle riprese alla Capitaneria di Porto di Genova per i bacini di Genova e Pra' e della Capitaneria di porto di Savona per i bacini di Savona e Vado indicando lo scopo delle riprese, le giornate in cui si intendono effettuare, le generalità delle persone con relativi documenti di identità e tutte le altre informazioni utili al rilascio dell’autorizzazione.

Una volta ottenute le due autorizzazioni di cui sopra, è possibile richiedere il permesso di accesso al porto recandosi, muniti del documento rilasciato dalla Capitaneria di Porto: 

  • Per i bacini di Genova e Pra' presso l’Ufficio Permessi dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale di Ponte dei Mille sito in Genova sul Piazzale Superiore Stazioni Marittime.
  • Per i bacini di Savona e Vado presso l’Ufficio Permessi dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale sito in Savona in Via Dei Calafati 16.
Vorrei richiedere il permesso Pescatori Dilettanti per il bacino di Genova. A chi mi devo rivolgere?

Per richiedere il rilascio del permesso “Pescatori Dilettanti” nel bacino di Genova e’ necessario innanzitutto scaricare dal sito dell’ente il modello D alla pagina: Permessi di accesso Genova e Pra' poi compilarlo, stamparlo e allegare una copia della carta di identità del richiedente.

Se si tratta del primo rilascio allegare una marca da bollo da 16 euro. Il costo della tessera è di 50 euro per 30 mesi.

Per richiedere il permesso è sufficiente presentarsi con tutto il materiale sopraindicato presso l’ufficio Anagrafe Portuale di Ponte dei Mille sito in Genova sul Piazzale superiore di Stazioni Marittime dal lunedì al venerdì con orario 9,30 - 12-

Mi piacerebbe visitare Palazzo San Giorgio. E’ possibile usufruire di una visita guidata?

Palazzo San Giorgio, costruito nel 1260 come primo edificio pubblico e dal 1903 sede prima del Consorzio Autonomo del Porto, dell’Autorità Portuale di Genova ed oggi dell’AdSP del Mar Ligure Occidentale – da gennaio 2018 apre al pubblico un sabato al mese con visite guidate a cura dei volontari della Delegazione FAI Genova.

Le visite guidate, per gruppi di massimo 20 persone, partiranno nell’atrio del Palazzo (via della Mercanzia 12) alle ore 10 e alle ore 11. La prenotazione è obbligatoria al numero 333 7781977 – o all'indirizzo mail genova@delegazionefai.fondoambiente.it.

Grazie alla collaborazione tra FAI Genova e Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, volta alla valorizzazione, alla promozione e all’accessibilità del Palazzo, cittadini genovesi e turisti avranno l’occasione di scoprire il patrimonio artistico e culturale di uno dei luoghi simbolo del porto e della città.

Costruito intorno alla metà del XIII secolo su commissione del Capitano del Popolo Guglielmo Boccanegra come sede del potere politico nella Genova medievale, il Palazzo è stato sede del Comune, della Dogana, del Banco San Giorgio e persino carcere che ha visto recluso Marco Polo, prigioniero della Repubblica di Genova nel 1298.

Dalle grandi sale delle Compere e del Capitano, all’imponente scalone di rappresentanza, al Loggiato e alla “Manica Lunga”, le visite guidate sottolineeranno il valore architettonico-culturale del Palazzo attraverso le tappe più significative della sua storia.

Palazzo San Giorgio rientra così nel Progetto nazionale “Beni promossi dai volontari FAI”: luoghi di particolare interesse storico e culturale che le Delegazioni regionali del Fondo Ambientale Italiano si impegnano a far conoscere, aprendoli ad eventi e iniziative di valorizzazione e promozione.

E’ possibile consultare il calendario delle visite guidate FAI nella sezione NEWS del sito dell’ente www.portsofgenoa.com e sulla nostra pagina Facebook all’indirizzo Facebook – Ports of Genoa.

Vorrei avere informazioni sulle selezioni per il personale bandite dall’AdSP

L'accesso alle selezioni bandite dall'AdSP avviene esclusivamente seguendo le procedure indicate all'interno dei singoli avvisi che vengono pubblicati nella sezione Amministrazione Trasparente del Sito al seguente indirizzo: ww2.gazzettaamministrativa.it

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.