Please publish modules in offcanvas position.

sp-section-2

sp-page-title

sp-section-5

sp-main-body

Via al muro “doganale”, quasi pronta la nuova strada portuale per le merci In evidenza

Foto dei lavori
E’ cominciata, questa mattina, la demolizione del muro spartiacque tra l’area nazionale e quella internazionale nel bacino portuale di Sampierdarena , ultimo ostacolo sul tracciato della nuova viabilità nel porto di Sampierdarena, resasi necessaria dopo il crollo del viadotto autostradale
Presenti il presidente dell’ADSP Paolo Signorini e l’ammiraglio Nicola Carlone, gli operai hanno abbattuto il muro che insisteva sul sedime della nuova strada che collegherà la parte portuale di levante con quella di ponente, permettendo così di sgravare la viabilità urbana dalla circolazione dei mezzi pesanti in entrate e uscita dal porto. Dopo il crollo del Ponte Morandi, l’impegno di ADSP, Comune e Regione è stata concentrata a trovare una soluzione viaria che garantisse la piena operatività del Porto e contemporaneamente liberasse la circolazione urbana dai camion e tir. A tappe forzate, per arrivare in brevissimo tempo all'apertura della cosiddetta “strada del Papa”, sono state demolite alcune decine di metri di binari a ridosso del muro doganale. Da domani si procederà all'asfaltatura, quindi all'installazione della relativa segnaletica, della nuova recinzione della strada e, laddove necessario ad allargare il sedime stradale già esistente. In ultimo verrà realizzata una postazione di Security per i controlli degli accessi.

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.