Genova secondo porto crociere Med nel 2020

Genova secondo porto crociere Med nel 2020

Presentato da Risposte e Turismo il report annuale sull’andamento del settore nell’anno più difficile per l’intero comparto


Non solo brutte notizie per la Liguria quelle che arrivano dall’Italian Cruise Watch, il report annuale realizzato da Risposte Turismo che traccia l’andamento del mondo delle crociere presentato quest’anno all’interno di un evento online.

La Liguria si propone nel 2020 come la prima regione italiana sia per passeggeri movimentati che per toccate nave con Genova che si trova al secondo posto nella classifica dei porti del Mediterraneo per traffico crocieristico.

Le crociere nei porti liguri vanno avanti anche ora, con numeri ridotti, sia nel porto di Genova con MSC Grandiosa sia a Savona con Costa Smeralda grazie allo sforzo condiviso delle diverse autorità e compagnie di crociere.

Segnali positivi per il settore arrivano anche dall’incremento degli investimenti da parte dei porti per interventi legati principalmente a infrastrutture, terminal, dragaggi e quantificati da Risposte Turismo in oltre 510 milioni di euro per il triennio 2021-2023 con una crescita rispetto ai tre anni precedenti. Sono anche state mantenute tutte le commesse di nuove navi nel mondo effettuate prima della pandemia.

Per il resto l’Italian Cruise Watch 2020 ha fotografato una situazione globale decisamente negativa rispetto agli anni precedenti, e non poteva essere altrimenti data la crisi sanitaria globale. In particolare rispetto al 2019 si registra un crollo netto del numero di passeggeri nel mondo che passa da 30 milioni a 6 milioni, numeri che non si vedevano dal 1993.

In Italia, sempre rispetto al 2019, si registra una riduzione del 93,5% del numero di passeggeri e un – 91% per quanto riguarda le toccate nave con una perdita per l’economia italiana stimata in quasi un miliardo di euro, 925 milioni per l’esattezza.

Anche in virtù di quest’ultimo dato la ripresa delle Crociere risulta particolarmente importane. Ripresa che non dovrebbe tardare troppo ad arrivare e potrebbe concretizzarsi già con l’inizio dell’anno nuovo, le crociere sono infatti al momento, grazie ai protocolli a cui sono sottoposte, il modo più sicuro di viaggiare. Per raggiungere i numeri pre Covid bisognerà però attendere probabilmente il 2022/2023.

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin