ZLS “Porto e Retroporto di Genova”. Firmata la nota congiunta

ZLS “Porto e Retroporto di Genova”. Firmata la nota congiunta

Il Presidente di AdSP Paolo Emilio Signorini, il Commissario Straordinario Marco Bucci e il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti hanno firmato una nota per sollecitare l’istituzione del Comitato di Indirizzo e dare avvio, quindi, all’operatività della Zona Logistica Semplificata (ZLS) istituita con la legge 130/2018

A seguito di un proficuo confronto che ha coinvolto i Ports of Genoa, Regione Liguria e Comune di Genova, nonché Regione Piemonte, Regione Lombardia e Regione Emilia Romagna, insieme a stakeholder pubblici e privati, è stato predisposto il Piano di Sviluppo Strategico. Il documento, che potrebbe essere posto fin da subito all’attenzione del Comitato di Indirizzo per l’approvazione e quindi l’avvio operativo della ZLS, rappresenta la sintesi del dialogo tra gli attori locali e territoriali. I contenuti del Piano sono già stati armonizzati nell’ambito della Pianificazione di Sistema che sta per essere finalizzata con l’approvazione del Documento di Pianificazione Strategica.

La Zona Logistica Semplificata produrrebbe benefici in termini di semplificazioni e agevolazioni, con particolare rifermento allo snellimento delle procedure e all’autorizzazione unica.

Inoltre, è un’occasione per attivare iniziative di marketing che abbiano come obiettivo anche la riqualificazione delle aree portuali e urbane attraverso servizi ad alto valore aggiunto, la transizione al digitale e nuove tecnologie, e la sostenibilità sociale e ambientale delle attività logistiche e produttive.

La ZLS è una misura scaturita dall’attuazione dell’art. 7 comma 1 della legge 130/2018 e rappresenta un intervento nato dall’emergenza ma con la finalità di rafforzare un sistema portuale e logistico che, da un lato rappresenta una risorsa indispensabile per il tessuto economico-sociale della Regione e, dall’altro, espande i propri effetti sull’hinterland del sistema.

Scarica il comunicato stampa >

Tag:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin