Ultimo miglio Genova

Le infrastrutture di ultimo miglio del Porto di Genova sono oggetto di un piano di ammodernamento e potenziamento che va inquadrato, lato rete ferroviaria nazionale, negli interventi del Terzo Valico e di potenziamento del nodo ferroviario di Genova e, lato mare, nei previsti sviluppi delle opere portuali e dei connessi ingenti investimenti pubblici. Tale piano è stato oggetto del Protocollo di Intesa sottoscritto tra RFI e AdSP nell’Agosto del 2018.

A conferma dell’importanza e strategicità degli interventi di ultimo miglio ferroviario, va ricordato che le fasi di progettazione delle opere di ammodernamento delle infrastrutture ferroviario del bacino di Sampierdarena sono oggetto di co-finanziamento da parte dell’Unione Europea nell’ambito del progetto RENEW4GE.

Tale insieme di interventi risulta indispensabile ad assicurare l’atteso incremento dei volumi che interesserà il porto di Genova, la penetrazione verso i mercati d’Oltralpe nonché la diversione modale a favore della ferrovia.

UltimoMiglio 1Le infrastrutture ferroviarie a servizio del porto di Genova

Nel seguito della sezione vengono pertanto descritte l’infrastruttura ferroviaria, i connessi interventi di ammodernamento e potenziamento in porto, gli impianti di servizio e le relative condizioni di accesso, anche al fine di contribuire alla necessaria informativa all’utenza, anche secondo quanto indicato dalle delibere di ART in materia.

L’infrastruttura ferroviaria del porto di Genova può essere suddivisa in quattro aree funzionali che si riferiscono alle modalità con cui vengono organizzate le manovre ferroviarie:

UltimoMiglio 2

A) Settore Orientale del porto storico, facente riferimento allo scalo di Genova Marittima - San Benigno (Parco “Bettolo-Rugna”), posto a levante rispetto alla Lanterna, che è oggetto di un intervento di ammodernamento e prolungamento (progetto P.2460 Lot A2), avviato nel Dicembre 2021 che prevede la realizzazione di un fascio di 9 binari destinati alla composizione/scomposizione dei convogli per i terminal contenitori e per le altre tipologie merceologiche. A regime il parco sarà collegato alla rete ferroviaria nazionale attraverso la Galleria Molo Nuovo, a sua volta oggetto di riqualificazione (progetto P.2930) e la successiva linea di collegamento al Parco del Campasso e quindi alle linee ferroviarie di valico.

Nel settore orientale i seguenti impianti ferroviari hanno collegamenti attivi (diretti e non) all’infrastruttura ferroviaria nazionale:
Per consentire l'intervento di ammodernamento e prolungamento di Parco Bettolo-Rugna, attualmente gli impianti ferroviari del settore orientale lavorano a carichi ridotti.

PSA SECH (attualmente inibito causa lavori Parco Rugna)
Bettolo – Genoa Mediterranean Gateway Terminal (attualmente inibito causa lavori Parco Rugna)
SAAR Depositi Portuali (attualmente inibito causa lavori Parco Rugna)
Getoil

 

B) Settore Centrale del porto storico, incentrato sullo scalo ferroviario di Genova Marittima – Bacino (Fuorimuro), che è attualmente composto da n. 9 binari di cui n. 8 dotati di elettrificazione, e posizionato a ponente della Lanterna tra lungomare Canepa e la strada sopraelevata portuale. Il Parco “Fuorimuro” è incluso nella serie di interventi in ambito portuale concordati con RFI nell’ambito del Protocollo d’intesa firmato nel 2018; il progetto di riqualificazione e ammodernamento del parco (progetto P.3107) prevedere la realizzazione di 7 binari elettrificati a modulo europeo (750 metri).

Nel settore centrale i seguenti impianti ferroviari hanno collegamenti attivi (diretti e non) all’infrastruttura ferroviaria nazionale:

Genova Marittima Bacino (parco Fuori Muro)
Genoa Port Terminal - Gruppo Spinelli –
Silomar
Genoa Metal Terminal - C. Steinweg

 

C) Settore Occidentale del porto storico include il parco ferroviario da 5 binari situato sul Ponte Nino Ronco che è allacciato al Parco “Fuori Muro” attraverso il raccordo Ronco e direttamente alla rete ferroviaria nazionale (Genova Sampierdarena Smistamento) attraverso la Bretella Nino Ronco, oggi temporaneamente interdetta a causa di lavori alla viabilità.

Nel settore occidentale i seguenti impianti ferroviari hanno collegamenti attivi (diretti e non) all’infrastruttura ferroviaria nazionale:

Intermodal Marine Terminal (IMT) - Messina Group

 

D) Bacino portuale di Genova Pra'

UltimoMiglio 3Scalo di Genova Pra’

L’impianto ferroviario del bacino portuale di Genova Pra', che si sviluppa all’interno del terminal in concessione a PSA Genova Pra', presenta un fascio di 8 binari di estensione compresa tra i 1200 e i 1320 metri più un ulteriore binario di lunghezza pari a 660 metri.

Il terminal è allacciato alla Località di Servizio di Ge Voltri (RFI), ovvero ai binari del Fascio merci denominato Voltri FM della linea Genova-Savona (tratto in realizzazione da parte RFI - fase 4.2 Voltri FM) attraverso un collegamento a doppio binario di recente attivazione.

Per maggiori dettagli e informazioni sui terminal portuali si veda la sezione “Terminal merci” del sito.

L’attività ferroviaria nel Porto di Genova è regolata da apposito Regolamento di AdSP ed il servizio di manovra è oggetto di specifica concessione da parte di AdSP, le cui informazioni sono disponibili alla seguente pagina.