Come nascono le “forme” di Ponte del Papa e del cavalcavia Siffredi

La realizzazione dei due ponti metallici, a opera dell'impresa specializzata C.M.M F.LLI RIZZI S.r.l, avviene mediante la sagomatura di lamiere piane tramite complesse procedure di assemblaggio e saldatura all’interno della sede operativa di Vezza d’Oglio, in provincia di Brescia, per poi essere trasportati e successivamente assemblati nelle aree di cantiere a partire da fine luglio.

Le infrastrutture metalliche daranno forma al nuovo viadotto Pionieri ed Aviatori d’Italia e al nuovo Ponte del Papa che collegheranno rispettivamente l'uscita dell'autostrada Genova Aeroporto con l’ingresso di ponente al bacino portuale di Sampierdarena e la sponda di ponente con quella di levante del torrente Polcevera.

Ponte del Papa sarà composto da una struttura ad arco a due livelli sovrapposti, uno a raso e uno in quota, con 4 corsie di marcia che permetterà di superare i circa 85 metri dell’alveo del torrente Polcevera migliorando la viabilità portuale, la compatibilità idraulica e risolvendo l’interferenza con i binari che si innestano sulla linea Sommergibile.

Il nuovo layout del viadotto Pionieri ed Aviatori d’Italia, che scavalcherà con una sola campata via Siffredi e la linea ferroviaria Genova-Ventimiglia, consentirà il superamento del limite di portanza di 2 tonnellate e mezzo del precedente cavalcavia e la realizzazione della futura fermata Erzelli/Aeroporto. Il varo dell’impalcato è previsto nell’autunno di quest’anno.

Le lavorazioni fanno parte dell’ampio progetto di Rifacimento della Viabilità di Sampierdarena che conta 9 macro interventi con lo scopo di migliorare il collegamento tra le arterie autostradali e il porto di Genova diminuendo, nel contempo, il traffico pesante all’interno del contesto urbano.

GALLERY

Tag: