Autorizzazioni e cantieristica

Autorizzazioni per il settore della CANTIERISTICA NAVALE -  Regolamento approvato con Decreto APG n.711 del 11 giugno 2007

LICENZA D’IMPRESA

Per ottenere il rilascio delle autorizzazioni allo svolgimento dell'attività cantieristica, il soggetto istante dovrà produrre istanza in carta legale e dimostrate il possesso dei requisiti previsti dal  Decreto APG n. 711 dell’11 giugno 2007 (pdf - 570.36 Kb ).
Il Regolamento si applica a tutti i lavori di costruzioni, allestimento, trasformazione , riparazione, demolizione e specialistici a bordo delle navi, navi da diporto di cui alla legge 18 luglio 2005, n.171 e ss. mm., di galleggianti in genere nel Porto di Genova con esclusione delle imbarcazioni da diporto. (Titolo 1, art.1 Campo di applicazione).

Si elenca di seguito la documentazione necessaria per presentare istanza ai fini del:

Rilascio
-Istanza (doc - 33 Kb ) su carta intestata della Società con apposta marca da bollo di € 16,00 indicando:
- tutti i dati anagrafici relativi all’Azienda;
- l’ubicazione dell’officina.
-Dichiarazione fatturato (doc - 39 Kb ) relativa all’attività prevalente svolta nel Porto di Genova nel corso dei 24 mesi precedenti l’istanza.
- Atto costitutivo e statuto societario, depositati presso la Cancelleria Commerciale del competente Tribunale Civile, in copia autentica. Per le imprese costituite in forma cooperativistica, oltre alla documentazione sin qui indicata, iscrizione nel registro Prefettizio delle Cooperative ovvero nello Schedario Generale delle Cooperative. (art. 7, comma 2, lettera b punto 2 del Regolamento di cui all’oggetto).
-Autocertificazione societaria (doc - 82 Kb ) su carta intestata della società, datata e sottoscritta dal legale rappresentante e dai soggetti obbligati, prodotta in originale e corredata da documento di identità;
-Dichiarazione antimafia (pdf - 212.27 Kb ) (D.P.R. n.445 del 28.12.2000) rilasciata dai soggetti obbligati corredata da copia dei documenti d’identità dei sottoscrittori.

Rinnovo
-Istanza (doc - 30 Kb ) su carta intestata della Società con apposta marca da bollo di € 16,00 indicando:
1. tutti i dati anagrafici relativi all’Azienda;
2. l’ubicazione dell’officina.
-Autocertificazione societaria (doc - 82 Kb ) effettuata nel corso dell’anno di riferimento cui afferisce l’istanza.
-Autocertificazione societaria (doc - 84.5 Kb ) su carta intestata della società, datata e sottoscritta dal legale rappresentante e dai soggetti obbligati, prodotta in originale.
-Dichiarazione antimafia (pdf - 212.27 Kb ) (D.P.R. n.445 del 28.12.2000) rilasciata dai soggetti obbligati corredata da copia dei documenti d’identità dei sottoscrittori.

AUTORIZZAZIONE PROVVISORIA

Il Decreto APG n. 711 dell’11 giugno 2007 approva il Regolamento per il Settore della Cantieristica navale del Porto di Genova.
Possono essere concesse le autorizzazioni provvisorie per le esecuzioni di lavori di bordo a richiedenti non titolari di licenza di Impresa, per la validità limitata alla durata dei lavori a bordo della nave e comunque non oltre la durata massima di un mese, rinnovabile.

Si elenca di seguito la documentazione necessaria, per presentare istanza ai fini di lavori da effettuarsi a bordo nave:

Rilascio
-Istanza  (doc - 31 Kb ) su carta intestata della Società con apposta marca da bollo di € 16,00;
-Modello B  (pdf - 89.77 Kb ) – Richiesta di permessi validi per l’accesso al Porto per aziende;
-Modello C (pdf - 206.15 Kb ) – Elenco personale e mezzi;
Autocertificazione societaria (doc - 101 Kb ) su carta intestata della società, datata e sottoscritta dal legale rappresentante e dai soggetti obbligati, prodotta in originale e corredata da documento di identità;
- Contratto di appalto ordine dei lavori assegnati da armatore o società fornitrice della commessa.

Nel caso di ditte in subappalto oltre a tutta la documentazione sopra citata, si dovrà produrre una lettera dell'Armatore o del Capo Commessa, con la quale si autorizza la Ditta Appaltatrice (indicare nome Ditta) ad affidare parte dei lavori ad altra azienda (indicare nome Ditta).

Rinnovo
Necessariamente prima della scadenza della già concessa Autorizzazione Provvisoria, si dovrà presentare:
- Istanza  (doc - 31 Kb )  su carta intestata della Società;
- Modello B  (pdf - 89.77 Kb ) – Richiesta di permessi validi per l’accesso al Porto per aziende;
- Modello C (pdf - 206.15 Kb ) – Elenco personale e mezzi;

Le Autorizzazioni Provvisorie saranno rilasciate a Società o Imprese che risultino iscritte alla Camera di Commercio da almeno 12 mesi.

La società all’atto del rilascio dell’Autorizzazione Provvisoria, è tenuta al pagamento di un canone per ciascun mese, o frazione di esso, di durata dei lavori a bordo della nave per i quali è stata rilasciata l’Autorizzazione.
Il pagamento dovrà essere effettuato dietro presentazione di apposita fattura che sarà inviata a cura della scrivente Autorità a mezzo posta elettronica.

Il Rinnovo comporterà i medesimi costi e la stessa procedura di pagamento del rilascio dell’Autorizzazione Provvisoria, ad esclusione dell’imposta di bollo di euro 16,00.

AUTORIZZAZIONE PROVVISORIA PER SOCIETÀ COMUNITARIE

Il Decreto APG n. 711 dell’11 giugno 2007 approva il Regolamento per il Settore della Cantieristica navale del Porto di Genova.
Possono essere concesse le autorizzazioni provvisorie per le esecuzioni di lavori di bordo a richiedenti non titolari di licenza di Impresa, per la validità limitata alla durata dei lavori a bordo della nave e comunque non oltre la durata massima di un mese, rinnovabile.

Si elenca di seguito la documentazione necessaria, per presentare istanza ai fini di lavori da effettuarsi a bordo nave:

Rilascio
- Istanza  (doc - 31 Kb ) su carta intestata della Società con apposta marca da bollo di € 16,00;
- Modello B  (pdf - 89.77 Kb ) – Richiesta di permessi validi per l’accesso al Porto per aziende;
- Modello C (pdf - 206.15 Kb ) – Elenco personale e mezzi;
-Autocertificazione societaria (doc - 74.5 Kb ) su carta intestata della società, datata e sottoscritta dal legale rappresentante e dai soggetti obbligati, prodotta in originale e corredata da documento di identità;
- Contratto di appalto ordine dei lavori assegnati da armatore o società fornitrice della commessa.
- Modello A1 relativo al certificato di distacco di lavoratori in Paese UE per ogni dipendente che dovrà operare a bordo nave.

Nel caso di ditte in subappalto oltre a tutta la documentazione sopra citata, si dovrà produrre una lettera dell'Armatore o del Capo Commessa, con la quale si autorizza la Ditta Appaltatrice (indicare nome Ditta) ad affidare parte dei lavori ad altra azienda (indicare nome Ditta).

Rinnovo
Necessariamente prima della scadenza della già concessa Autorizzazione Provvisoria, si dovrà presentare:
- Istanza  (doc - 31 Kb ) su carta intestata della Società
-Modello B  (pdf - 89.77 Kb )  – Richiesta di permessi validi per l’accesso al Porto per aziende;
-Modello C (pdf - 206.15 Kb ) – Elenco personale e mezzi;
- Modello A1 relativo al certificato di distacco di lavoratori in Paese UE per ogni dipendente che dovrà operare a bordo nave.

Le Autorizzazioni Provvisorie saranno rilasciate a Società o Imprese che risultino iscritte alla Camera di Commercio da almeno 12 mesi.

La società all’atto del rilascio dell’Autorizzazione Provvisoria, è tenuta al pagamento di un canone per ciascun mese, o frazione di esso, di durata dei lavori a bordo della nave per i quali è stata rilasciata l’Autorizzazione.
Il pagamento dovrà essere effettuato dietro presentazione di apposita fattura che sarà inviata a cura della scrivente Autorità a mezzo posta elettronica.

Il Rinnovo comporterà i medesimi costi e la stessa procedura di pagamento del rilascio dell’Autorizzazione Provvisoria, ad esclusione dell’imposta di bollo di euro 16,00.