1 minuto e 15 secondi di lettura

Gettate le basi del nuovo viadotto di Pra'

Procedono secondo cronoprogramma le lavorazioni per la costruzione delle fondazioni delle dieci pile che andranno a comporre l’infrastruttura di accesso al terminal portuale di Genova Pra’.

Sono attualmente in corso le operazioni di scavo e di infissione dei pali di grande diametro, realizzati mediante getto di cemento e posa in opera di gabbie di armatura; questo tipo di fondazioni, poste a livello profondo, garantiscono una maggiore capacità portante anche in relazione alla tipologia di opera e alla natura del terreno.

Sono inoltre in corso le ricollocazioni dei sottoservizi nelle aree antistanti l’ingresso del terminal per eliminare le interferenze con le successive infissioni e relative lavorazioni.

Nella seconda area di cantiere interessata dai lavori, in prossimità del casello autostradale di Genova Pra', si comincerà dallo sbancamento della collinetta adiacente Villa Podestà, per il quale è già stata ultimata la struttura di sostegno composta da micropali. In questo modo verranno ricavati gli spazi necessari per l’ampliamento verso ponente della rampa di uscita dal casello autostradale.

L’intervento consentirà di migliorare l'accessibilità alle aree portuali grazie a una rinnovata infrastruttura a tre corsie a doppio senso di marcia; la nuova viabilità, che eliminerà l'ampia curva attualmente percorsa dai mezzi, renderà più semplice e razionale il traffico su gomma in entrata e in uscita. La nuova configurazione del viadotto permetterà inoltre di potenziare il parco ferroviario sottostante, a servizio del terminal contenitori e di consentire lo spostamento della linea Genova-Ventimiglia verso mare, lasciando liberi spazi da destinare a potenziali interventi di riqualificazione urbana.

Tag:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin
Articoli correlati: