1 minuto e 19 secondi di lettura

Nuova calata cantieri navali, due cassoni alla conclusione

Proseguono a pieno ritmo i lavori di riempimento della nuova calata dei cantieri navali di Sestri Ponente.

Dei 18 cassoni totali previsti dal progetto di riempimento, 14 sono già stati realizzati e posizionati, 2 sono stati preparati e sono ormeggiati provvisoriamente in galleggiamento in attesa di essere "affondati" nella loro posizione definitiva dopo aver terminato le operazioni di scavo e preparazione del piano di posa, a circa 16 metri di profondità.

Inoltre, sono terminate le operazioni di realizzazione e collaudo delle due vie di corsa per le gru da 200 tonnellate e per la nuova megagru Goliath (una gru a cavalletto alta 110 metri, che consente di aumentare la capacità di sollevamento fino a 800 tonnellate), fondate su pali di grande diametro, lunghe rispettivamente 170 e 285 metri.

Il materiale utilizzato per realizzare il riempimento ammonta al momento a circa 1.100.000 tonnellate ed è proveniente per la maggior parte dalle cave di marmo di Carrara.

Per non impattare sul traffico cittadino, il marmo è arrivato prevalentemente via mare. Si tratta di materiale recuperato, nell’ottica del rispetto dell’economia circolare: è un residuo della lavorazione delle cave.

Mentre procedono i lavori sulle restanti aree del progetto, il 4 novembre scorso è stato collaudato e consegnato il piazzale denominato 1Aa di circa 10.800 m2.

La consegna permette al concessionario di completare le opere di allestimento, propedeutiche allo spostamento delle attività cantieristiche, operazione funzionale all’avvio dei lavori per la realizzazione del nuovo "superbacino".

Soggetto Attuatore dello specifico intervento è il Comune di Genova, mentre i lavori sono realizzati dal raggruppamento temporaneo di impresa RTI Fincosit s.r.l. / Consorzio Stabile Grandi Lavori scrl / Consorzio Integra Soc. Coop. / ICM s.p.a.

Tag:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin