I porti di Genova e Savona pronti per la transizione energetica

Il Presidente Signorini interviene alla tavola rotonda organizzata da Enel Energia dal titolo “Sali a bordo del futuro”, per parlare della transizione energetica e dei progetti green in fase di realizzazione nei porti di Genova, Savona e Vado Ligure.

“La transizione ecologica è una condizione necessaria per essere un porto competitivo. I porti Genova e Savona sono i due scali italiani che hanno finora elettrificato di più in Italia; abbiamo allestito la possibilità di allacciare le navi alla rete elettrica in alcuni bacini di carenaggio, nell’area dei rimorchiatori navali e nel terminal di Pra’. A inizio 2023 partiremo con i lavori al polo passeggeri sia a Savona che a Genova” così Signorini sullo stato dell’arte delle opere di elettrificazione del sistema portuale.

Sulle iniziative sostenibili il Presidente ha poi citato i progetti “Green Ports” finanziati dal PNRR che prevedono, tra gli altri, la sperimentazione dell’idrogeno per la mobilità portuale, l’installazione di pannelli fotovoltaici e la realizzazione di un sistema “Port Grid” per l’accumulo di energia in grado di soddisfare l’intero fabbisogno del porto di Savona.

Insieme a Signorini hanno partecipato alla tavola rotonda Sonia Sandei, Head of Electrification Enel Group; Paolo Baldoni, CEO Garbage Group; Beppe Costa, Presidente Costa Edutainment; Davide Bollati, Chairman Davines; Walter Vassallo, Founder e CEO Letyourboat; Vincenzo Garofalo, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale e Rodolfo Giampieri, Presidente Assoporti.

Tag:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin