Please publish modules in offcanvas position.

sp-section-2

sp-page-title

sp-section-5

sp-main-body

Statistiche

section-id-1498484565623

traffico_porti_2016_180330.png
I Ports of Genoa (Genova, Pra’, Savona e Vado Ligure) si riconfermano anche nell’anno 2017, il primo sotto la gestione dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, quale prima realtà italiana in termini di volumi movimentati, diversificazione produttiva e valore economico. Le movimentazioni hanno registrato un nuovo record, dimostrando la centralità dei Ports of Genoa nei nuovi scenari dello shipping, caratterizzati da concentrazioni e razionalizzazione dei servizi: 69 milioni di tonnellate di merce di ogni tipo (+8,5%) e 4,2 milioni di passeggeri, portati dalle oltre 9,000 navi che hanno fatto scalo nei quattro bacini.

Il forte sviluppo dei traffici in container presso tutti i terminal, oltre 2,6 milioni di TEU (+13,3%), ha consolidato il ruolo del sistema portuale del Mar Ligure Occidentale quale principale gateway italiano e mediterraneo, in quanto i porti sono soprattutto il punto di imbarco e sbarco per le industrie ed i mercati del Nord Italia e del Sud Europa; la quota di transhipment è limitata, circa il 14%, pur essendo in crescita.

Di assoluto rilievo il risultato dei traffici Ro-Ro, che hanno superato i 13 milioni di tonnellate (+14,5%), grazie alla costante crescita dei servizi di Autostrade del Mare ai terminal di Genova e Savona. Nonostante le altre componenti di traffico convenzionale siano in leggera flessione, il comparto di merci convenzionali ha registrato un incremento a doppia cifra (+10,5%), totalizzando oltre 14 milioni di tonnellate.

Le percentuali dei grafici a torta rappresentano i numeri delle merci espresse in tonnellate:

section-id-1498482850105

Import/export 2017
Import 2017

section-id-1522937560953

Export 2017
Import/export 2016

section-id-1498483818779

Import 2016
Export 2016

section-id-1503054126464

Molto consistenti anche i traffici di rinfuse. La componente prevalente delle rinfuse liquide è costituita dalle importazioni di petrolio greggio, su un valore superiore a 15,5 milioni di tonnellate. In buona crescita l’import-export di idrocarburi raffinati, che con un incremento dell’8,3% ha raggiunto 5,5 milioni di tonnellate. In aumento anche le movimentazioni di prodotti chimici (+5,3%) che hanno superato le 500.000 tonnellate.

Il comparto delle rinfuse solide ha fatto registrare una crescita del 14,3% a livello complessivo, con movimentazioni attestate su 6 milioni di tonnellate, con una buona crescita delle importazioni di minerali, che hanno sfiorato le 560.000 tonnellate (+20%). Nonostante il segmento delle rinfuse agricole abbia mostrato una flessione, i terminal specializzati nella movimentazione di cereali e sfarinati, facendo registrare una movimentazione di oltre 440.000 tonnellate di merce, confermano i Ports of Genoa come punto di riferimento per le industrie di trasformazione del Nord Ovest. Un notevole impulso al settore è venuto dalle importazioni di materiali da costruzione, destinati anche allo sviluppo in corso delle opere portuali: i volumi sbarcati hanno superato 1,1 milioni di tonnellate.

L’attività del settore passeggeri è particolarmente importante, sia per quanto riguarda le crociere che i traghetti per le varie destinazioni del Mediterraneo: nel 2017 oltre 4,2 milioni di persone sono transitate attraverso le banchine degli scali.

Traffico passeggeri (pax) 2016
Traffico passeggeri (pax) 2017

section-id-1499348910784

Le crociere hanno portato a Genova e Savona oltre 1,7 milioni di passeggeri, collocando gli scali al secondo posto nella graduatoria nazionale dei porti crocieristici e ai vertici nel Mediterraneo. Grazie alla posizione favorevole rispetto ai bacini di utenza del Nord Italia e dell’Europa Centrale e ai terminal all’avanguardia per la gestione delle operazioni di imbarco e sbarco di passeggeri e bagagli, le maggiori compagnie di navigazione hanno scelto Genova e Savona come proprio homeport per gli itinerari nel Mediterraneo Occidentale. I due porti sono sempre più richiesti anche come scalo di destinazione, per le tante opportunità offerte ai turisti: per visite alle storiche e affascinanti città di Genova e Savona o per escursioni sulle rinomate Riviere ligure.

La funzione di hub internazionale per i passeggeri si completa con l’attività dei traghetti che movimentano oltre 2,4 milioni di unità. Tramite servizi regolari durante tutto l’arco dell’anno, i traghetti collegano i porti di Genova, Savona e Vado Ligure alle maggiori isole del Mediterraneo, alla Spagna ed al Nord Africa.

section-id-1505900430710

Statistiche Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale
Per approfondire
    • Statistiche Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale
      •  
         
         
         
      •  
         
         
         
      •  
         
         
         
      •  
         
         
         
      •  
         
         
         
      •  
         
         
         
      •  
         
         
         
      •  
         
         
         
      •  
         
         
         
Statistiche Autorità portuale di Savona
Per approfondire
Statistiche Autorità portuale di Genova
Per approfondire

Per offrire informazioni e servizi nel miglior modo possibile, questo sito utilizza cookie tecnici e analitici.